lunedì, marzo 20, 2006

RIVELAZIONE

Percezione emarginata
Lambisci i miei confini
Liquida il passato e
Rivelami il destino.

Mi abbandono totalmente
Alla forza tua bruta
Efficace e dirompente,
Benefica e allietante.

Mi getterò a terra
Dolorante e pietoso
Sì arreso e sì sconfitto,
Implorando il tuo perdono.

Scorgerò dall’altopiano
Una luce accecante,
Che distingue e poi modella
Senza affanno né tormento.

All’improvviso odor di canti
Provenire dall’oriente.
E mi desto e apro gli occhi:
Ancora Niente.

2 Comments:

At 15:46, Anonymous Elia Tropeano said...

Ritorno sempre volentieri su questo blog sia per leggere i tuoi post sia per imparare qualcosa di nuovo.
Complimenti per gli eccellenti versi.
Ti invio gli auguri di Pasqua posticipatamente, ho avuto un problema di connessione con la rete.
Cordiali saluti dallo scrittore Elia Tropeano

 
At 09:31, Blogger The other said...

Grazie mille, auguri di Pasqua anche a te Elia, in questo periodo sono indaffaratissimo con i compiti (studio per 10 ore al giorno!?) e mi è molto difficile navigare in internet ma appena potrò scriverò ancora qualcosa su questo o sul tuo blog... Complimenti per il tuo libro "terapie istantanee"

 

Posta un commento

<< Home